Una data che si aggiunge alle due estive, quella del 29 luglio al Lucca Summer Festival e quella del giorno dopo all'Arena Live di Padova

Malgrado le condizioni meteorologiche affermino il contrario, ci troviamo in piena primavera e le tournée estive di vari artisti hanno preso il via. Sono stati pubblicati i calendari parziali di Facchinetti, Fogli, Battaglia, Canzian e se il primo sta attendendo la metà del mese per debuttare a Lesina, in provincia di Foggia, gli altri tre hanno già dato inizio all'attività concertistica, trovandosi però costretti a rinviare un concerto a testa a causa dei forti temporali che hanno attraversato l'Italia.

Era il 1995 quando Lenny Kravitz cantava "Rock and Roll is dead". A distanza di 24 anni però, siamo ancora qui a celebrare una delle ultime rockstar che rappresentano in pieno l’immagine del rock. Il bilancio, per il polistrumentista americano in Italia, è di cinque date in meno di un anno che, dopo le tre tappe nell'estate 2018 in location suggestive come l'arena di Verona, Lucca e Barolo ieri, sabato 11 maggio, si è fermato al Mediolanum di Assago alle porte di Milano.

“Si chiude un ciclo di vita”, ha detto Enrico Ruggeri ieri sera sul palco del Fabrique di Milano. Sabato 11 maggio, il cantautore milanese ha tenuto il suo ultimo concerto di sempre in un club, o almeno questa è la sua intenzione dichiarata. Lo ha annunciato pochi giorni fa su Instagram: “Venerdì #latteriamolloy #brescia sabato #fabrique #milano probabilmente gli ultimi due club di sempre”. Iniziato sulle note di “Cold song” di Klaus Nomi e finito con una pioggia di coriandoli mentre gli altoparlanti trasmettevano “All the Young Dudes” e sul palco salivano due figli del cantante, il concerto non è stato un addio mesto – anche perché Ruggeri continuerà a esibirsi – ma una festa rock.

Pagina 2 di 3
  • Licenza SIAE n. 2018/0000020 - Licenza SCF n. 1380/18